“E chi mi garantisce che i miei file sono al sicuro?”. Ginevra Maiocchi, Channel Account Manager italiano di Dropbox, avrà sentito questa domanda centinaia di volte, ma spesso è riuscita a far fare al cliente una risata su questo quesito così ostico e così comune.

Durante l’evento Dropbox è bastato citare alcuni clienti, come il CERN di Ginevra, per assicurare che la riservatezza dei file dati in custodia a Dropbox è la priorità numero uno della compagnia americana.

Ad ogni modo, se proprio ci si sente come San Tommaso, si può tentare di sfidare il colosso del Cloud: Dropbox, infatti, paga gli hacker che riescono a trovare qualsiasi tipo di debolezza all’interno del loro sistema di criptazione dei dati.

Ci sarà un motivo se fino ad oggi i server Dropbox non sono mai stati violati?

Superata la diffidenza nei confronti del Cloud, le aziende e i professionisti genovesi hanno potuto assaporare le potenzialità di Dropbox Business: condivisione di file o cartelle con accesso in modifica o di sola visualizzazione; possibilità da parte dell’account amministratore di estendere, limitare o negare l’accesso a dati Cloud dell’azienda; opportunità di lavorare ovunque, anche offline o in aree con connessione Internet limitata.

E se il “capo” vuole sapere cosa combinano i suoi dipendenti? Semplice, come tutto su Dropbox: si chiede il report delle attività di qualsiasi account connesso con il Cloud aziendale.

È la semplicità la parola chiave che ha animato l’evento Dropbox Business a Genova perché, semplicemente, è lo strumento Cloud che funziona meglio, non si blocca mai, e che si integra perfettamente con qualsiasi altro sistema informativo o applicazione concorrente.

Dulcis in fundo, Dropbox sincronizza ogni file costantemente e permette di recuperare le versioni antecedenti a modifiche (volontarie o involontarie), o ad attacchi virus, fino al minuto prima del disastro.

Se vi siete persi l’evento Dropbox Business, ma vi incuriosisce capire come potete rivoluzionare il vostro modo di lavorare, lasciatevi offrire un caffè: parliamone!

 

 

Luca Bertuccini on FacebookLuca Bertuccini on Linkedin
Luca Bertuccini
Sono un Business Coach certificato ICF, con un'esperienza di oltre 15 anni nell'informatica, e con un grande amore per la Comunicazione.

Mi considero un esperto conoscitore di ambienti di Virtualizzazione (VCP) e Cloud, di sistemi e reti in ambito Microsoft (MCSA).

In Overcloud, oltre ad essere uno dei fondatori, mi occupo di progetti e di idee, di visioni e di soluzioni con uno scopo preciso: supportare i nostri clienti nell'evoluzione e crescita tecnologica delle proprie aziende.

Mi piace condividere le mie idee ed ascoltare quelle altrui. Amo parlare di progetti e di futuro.